Training autogeno e Tecniche 

di Rilassamento


“Incontrare se stessi per icontrare l’altro”

– La tensione è chi pensi di dover essere. 

 Il rilassamento è chi sei –

 (Proverbio cinese)


Che cos’è?

E’ una tecnica di rilassamento appositamente studiata dallo psicofisiologo J. H. Schultz negli anni ’30 per rilassare progressivamente sia il corpo che la mente. Agisce, quindi, sulla distensione del corpo e su apposite immagini mentali con cui è possibile raggiungere uno stato di rilassamento profondo e totale. Si chiama “training” perchè la sua acquisizione dipende dall’allenamento giornaliero con brevi sessioni (di circa 10-15 minuti) che all’inizio vengono effettuate in compagnia di un insegnante. 

Il termine “autogeno”, invece, descrive la capacità della persona di auto-indursi uno stato di rilassamento completo, senza l’intervento dell’insegnante o di un operatore esterno, dopo aver appreso la tecnica. Il percorso di apprendimento, solitamente svolto in gruppo (oppure individualmente), lascia la possibilità di conoscersi meglio partendo da ciò che si sperimenta nel corpo, conquistando la fiducia in ciò che si sente e facendo diventare il vissuto corporeo nostro “alleato” contro lo stress. Maggiore auto-sostegno e consapevolezza di sè, quindi, favorisocno più dispobilità e spontaneità nell’incontrare e stare a propio agio con gli altri in tutte le situazioni della vita quotidiana: dal posto di lavoro al partner. 


Cosa non è?

Il T. A. non è una tecnica basata sulla suggestione, cioè sulla semplice convizione che qualcosa stia accadendo nel corpo, ma su un effettivo cambiamento degli stati psicofisiologici e che la ricerca scientifica ha misurato come il rallentamento del battito caridaco, riequilibrio del sistema neurovegetativo ed ormonale, la distenzione di gruppi muscolari cronicamente tesi ecc. Queste modificazioni, inoltre, permangono nel tempo qualora la persona acquisti padronanza della tecnica e la esegua costantemente nel tempo. 

Il T.A. non è una tecnica che necssita di un intervento esterno dopo averla appresa. In altre parole è una tenica auto-indotta che la persona può praticare in qualsiasi momento della giornata. Una volta acquisita dimistichezza sarà possibile utilizzarla anche sul posto di lavoro o in luoghi pubblici, lì dove si senta la necessità di contattare se stessi e di sentirsi a proprio agio in determinate situazioni, come nel caso di fobie specifiche: agorafobia, fobia sociale ecc. 


A cosa serve?

Il Training Autogeno, quindi si prefigge di accompagnare la persona in un percorso di scoperta di sè nonché nella risoluzione di diversi disagi. Infatti proprio grazie alla sua capacità di agire effettivamente sui cambiamenti fisiologici e mentali riesce ad essere un valido aiuto nei casi di: 

 • Ansia 

• Attacchi di panico 

• Fobie 

• Insonnia 

• Disturbi psico-somatici quali: 

   – Mal di testa ricorrenti 

   – Ipertensione o ipotensione temporanea 

   – Disturbi dell’apparato gastro-intestinale (gastite, colite, reflusso gatrico) 

   – Disturbi dell’alimentazione – Diturbi sessuali (impotenza, vaginismo ecc.) 

   – Vampate di calore 

   – Enuresi notturna 

Fornisce, inoltre, un valido aiuto per il miglioramento delle prestazioni sportive e cognitivie, (come l’aumento di concentrazione e di memoria) 


Come Funziona? 

Il T.A. sfrutta la stretta connessione tra corpo e mente: tutto ciò che accade a livello mentale-cognitivo (pensieri ed immagini ad esempio) influenzano il nostro vissuto corporeo (sensazioni, emozioni e movimenti) e viceversa. Questa “comunicazione mente-corpo è reciproca: se si è affamati basta pensare ad un piatto gustoso per sentire l’effettivo aumento della salivazione e la propensione del corpo per procurarsi qualcosa da mangiare. Viceversa, un accelerazione del battito cardiaco e del respiro sono la base somatica con cui viviamo determinate esprienze sia piacevoli (come l’innamoramento) che spiacevoli (come l’ansia o il panico). Mente e corpo quindi si infuenza continuamente nella nostra vita quotidiana sia da svegli, sia mentre dormiamo. Ogni sistema corporeo (nervoso autonomo, neuroendocrino, immunitario ecc.) agisce insieme alla nostra vita mentale e la influenza allo stesso tempo. Le situazuoni stressanti della vita quotidiana hanno ripercussioni su tutta la persona, comportando vari disturbi che ognuno può sviluppare in modo diverso a vari livelli. Secondo moltissime ricerche la causa principale dello stress (negativo) risiede nel sentirsi limitati ad agire (col corpo) in situazioni spiacevoli e che creano angoscia. Poichè ogni disagio ha sia un correlato corporeo che mentale il T.A. si prefigge di lavoraresu entrambi i canali proprio al fine di migliorare la qualità della vita della persona in modo completo e duraturo.